mercoledì 28 giugno 2017

Liegi

10-12 marzo 2017
Anche se non è il capoluogo della Vallonia, ruolo che spetta storicamente a Namur, Liegi è però la città più grande e importante della regione francofona del Belgio. La sua posizione lungo il corso del fiume Mosa all'estremità orientale del paese e a pochi chilometri dai confini con Olanda, Germania e Lussemburgo (tra l'altro le interessanti città di Maastricht e Aquisgrana, con cui ci sono collegamenti diretti, distano solo rispettivamente 25 e 40 km) ha fatto da sempre si che si vi respiri un'atmosfera aperta e multiculturale che la rende anche molto accogliente e vivace.
liegi liége
la mosa
liegi liége
zona della stazione
Data l'importanza economica e sociale, Liegi è servita da un proprio aeroporto e ben collegata con l'Europa e col resto del paese: in particolare vi sono dei treni veloci per/da Bruxelles, mentre per chi atterra allo scalo low cost di Charleroi è necessario prendere un bus fino alla stazione ferroviaria di quest'ultima dalla quale proseguire in treno per un'ora e mezzo circa lungo i dolcissimi paesaggi della valle della Mosa fino a destinazione. L'offerta ricettiva è buona ma le alternative economiche non sono poi molte, trainate però dall'ottimo Liège Youth Hostel: una struttura grande e moderna, con moltissimi posti letto e camerate comode e spaziose, buoni servizi e personale gentile e competente, situata nel tranquillo quartiere residenziale sull'isola fluviale di Outremeuse, a pochi minuti a piedi dal centro cittadino.

liegi liége
palazzo dei congressi
liegi liége
impasse
Appena arrivati in città ci si ritrova subito davanti, o per meglio dire "all'interno di", una delle principali attrazioni, ovvero la stazione di Guillemin, progettata dal famoso architetto Santiago Calatrava nel suo riconoscibilissimo stile caratterizzato da strutture tubolari bianche. Da qui il centro cittadino dista circa un chilometro e mezzo, ma chi non avesse voglia di affrontare la piacevole passeggiata lungofiume può sempre salire su un treno locale e scendere alla più centrale stazione di Liége Palais.

impasse
liegi liége
impasse
liegi liége
impasse

impasse
liegi liége
impasse
liegi liége
place st. barthélemy

impasse
impasse
impasse

Il centro della vita cittadina è rappresentato dalla larga Place St. Lambertus, sorta sopra i resti della vecchia grande cattedrale che le dà il nome andata distrutta alla fine del XVIII secolo e dominata dalla grandiosa presenza del rinascimentale Palazzo dei Principi Vescovi, anticamente centro del potere cittadino e ora sede del palazzo di giustizia e del governo provinciale.
impasse
liegi liége
grand curtius
Nei sotterranei della piazza è invece ospitato il centro culturale Archeoforum, dove è stato preparato un interessante percorso sotterraneo tra i resti delle fondazioni della vecchia cattedrale tra le quali si trovano anche dei resti di antiche abitazione romane. La piazza è poi direttamente collegata a Place du Marché, più stretta e di dimensioni più ridotte ma alberata e circondata dalle facciate di varie costruzioni storiche, tra le quali spicca il Municipio, ed è riempita dai tavolini delle tante birrerie che vi sono ospitate. Dalla piazza parte poi l'importante Rue Féronstrée che costeggia diversi musei fino a portare al più importante di essi. Il Grand Curtius è infatti un ensemble museale che attraverso diverse collezioni (di armi, oggetti in vetro lavorati, opere d'arte, mobili e oggetti preziosi, e il biglietto permette inoltre anche l'accesso all'Archeoforum) ripercorre la storia cittadina ed è inoltre ospitato in vari edifici storici con armoniose inserzioni moderne.
grand curtius
grand curtius
Sempre lì vicino si trova la graziosa Place St. Barthélemy, impreziosita dalla presenza della Collegiata in stile sassone medievale con lo stesso nome. Per tornare indietro una buona idea è invece quella di percorrere Rue Hors Chateau, sulla quale non solo si affacciano numerose residenze storiche, ma può contare anche sulla particolarissima presenza degli impasses. Questi sono dei vicoli ciechi e molto stretti, il cui ingresso è spesso costituito da archi, che portano a gruppi di villette ottocentesche ai piedi della collina: gli scorci in questa zona, tra i vicoli e le minuscole piazzette che si aprono tra le unità abitative, sono davvero incantevoli e la silenziosa calma che permea l'aria consente anche di goderseli al meglio (tra l'altro le villette sono tutte abitate, quindi durante la visita cercate di limitare al massimo gli schiamazzi).
liegi liége
grand curtius
liegi liége
municipio
Prima della fine della via, sempre sul lato sinistro, ci si ritrova di fronte una lunghissima scalinata che risale il fianco della collina dritta come una lancia: la Montagne de Bueren consta infatti di 373 gradini ed è piuttosto faticosa da scalare, ma il panorama che si apre dalla sommità è davvero impagabile. Se dalla cima si prosegue poi lungo la strada in salita per poche altre centinaia di metri si arriva a un'altro punto panoramico segnato da un memoriale fatto con un antico bastione dal quale la vista sulla città e sulla valle fluviale è ancora più ampia.

liegi liége
la mosa
liegi liége
la mosa
outremeuse 

liegi liége
st. paul
st. paul
liegi liége
st. paul

sacré coeur
liegi liége
stazione guillemins
parc d'avroy

Alla base della scalinata invece, girando a sinistra si imbocca l'Impasse des Ursulines, che porta prima a un ex monastero trasformato ora nella Brasserie C, dove godere di un bicchiere dell'ottima birra Curtius ivi prodotta e dell'affascinante ambiente circostante, per poi proseguire nel bel parco Coteaux de la Citadelle sul fianco della collina, dove sedersi nel verde a osservare la città dall'alto con il Palazzo dei Principli Vescovi in primo piano. All'uscita del parco la bella Rue du Palais riscende fino a Place du Marché.
giardino botanico
giardino botanico
Il centro storico vero e proprio della città si trova in realtà più a sud-ovest di Place St. Labertus e in particolare la zona pedonale, quella dall'aspetto più pittoresco, è situata attorno alle tre belle vie Rue de la Casquette, che parte a fianco del Teatro dell'Opera, Rue du Pot d'Or/Pont d'Ile e, soprattutto, Rue de la Cathédrale, tutte piene di negozi (in quest'area sorge anche una galleria commerciale d'epoca), facciate di palazzi storici e numerosi bar e caffè, questi ultimi in particolare intorno alla Place de la Cathédrale. La chiesa di St. Paul è senz'altro meno grandiosa della vecchia cattedrale di cui ora è "supplente", ma comunque è un notevole edificio gotico con begli interni e un fascinoso chiostro (dal quale si può accedere al museo del tesoro, il cui biglietto è anch'esso combinabile con quello dell'Archeoforum).
centro storico
liegi liége
opera
In città sono diverse le chiese interessanti sparse un po'ovunque nell'area urbana: oltre alle già citate vale la pena di segnalare la gotica St. Jacques, situata poco a sud della cattedrale, St. Martin, che domina la scena a nord da una posizione rialzata facilmente individuabile dal Boulevard che porta alla stazione, e la scenografica chiesa del Sacré Coeur, che spunta sulla collina alle spalle della stazione stessa con la sua grossa cupola e il suo alto campanile che funge anche da memoriale della I guerra mondiale.
liegi liége
place st. lambertus
liegi liége
montagne de bueren
Nella zona più nuova, quella a sud verso la stazione, le attrazioni principali sono però rappresentate dai parchi: il piccolo ma grazioso Giardino Botanico, caratterizzato da serre che ne riempiono il lato settentrionale, il gradevole Parc d'Avroy e soprattutto il bellissimo Parc de la Boverie, che riempie tutta la parte meridionale dell'isola di Outremeuse e nel quale sorgono anche il neoclassico palazzo che porta lo stesso nome (il Palazzo delle Belle Arti, che ora ospita un museo) e il moderno Palazzo dei Congressi che si affaccia direttamente sul fiume. Qui gli abitanti amano venire a passeggiare vicino all'acqua o sulle passerelle che scavalcano gli stagni al centro del parco. Il quartiere sull'isola invece è prevalentemente residenziale e senza grandi attrazioni, tranne che per lo sfrenato festival che vi si tiene il 15 agosto, ma comunque di aspetto gradevole e con belle vedute sulla Mosa e sulla sua derivazione.

impasse des ursulines
punto panoramico
liegi liége
in cima alla montagne de bueren

liegi liége
coteaux de la citadelle
impasse des ursulines
liegi liége
brasserie c

archeoforum
liegi liége
place du marché
rue du palais

A Liegi si tiene poi uno dei mercati di strada più grandi e antichi d'Europa, il Marché de la Batte, che riempie i larghi viali di scorrimento sulla sponda occidentale del fiume.
st. martin
liegi liége
archeoforum
Lungo gli oltre 3 km di bancarelle si possono trovare vestiti, accessori, utensili e prodotti freschi, ma anche animali vivi e banchi di cibo da strada sia dolce che salato; la parte del leone la fanno tuttavia i negozi di gastronomia tradizionale di varie parti d'Europa (formaggi e salumi italiani sono molto ben rappresentati). La scena gastronomica della città è di ottimo livello e tutto il centro storico pullula di caffè e ristoranti dove gustare i piatti locali, tra i quali, oltre ai classici belgi come gaufres e patatine fritte, vale la pena di citare le boulets, delle polpette di carne mista accompagnate da una salsa speciale. Un'istituzione dove provarle è il bar Chez Lequet, molto frequentato dai locali, che sorge sul lungofiume nei pressi dell'Università ed è anche molto grazioso. Per un pasto più veloce invece meritano una citazione i superbi hamburger dell'Huggy's Bar nei pressi del Parc d'Avroy.
centro storico
le carré
Liegi è infine conosciuta con l'appellativo di Cité Ardente, che lascia presagire un movimento serale di tutto rispetto. In effetti tutto il centro storico è abbastanza vivace anche di sera, ma il punto di riferimento della vita notturna è senz'altro la zona conosciuta come Le Carré, ovvero un quadrato di tre stradine per tre interamente pedonale e caratterizzato da un grande numero di pub, birrerie e locali vari dove è facile incontrare gruppi di ragazzi intenti a fare le ore piccole.


liegi liége
mercato de la batte
mercato de la batte
liegi liége
le carré

liegi liége
derivazione della mosa
centro storico
liegi liége
centro storico

liegi liége
palazzo della boverie
liegi liége
parc de la boverie
liegi liége
derivazione della mosa

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.