martedì 27 settembre 2016

Chuncheon e Gangneung

22-24 luglio 2016
La regione del Gangwon-do riempie la parte nord-orientale della Corea del Sud ed è un susseguirsi di verdi montagne che arrivano fino a ridosso della costa del Mar del Giappone, dove ai laghi e alle valli fluviali si sostituiscono le cittadine portuali e diverse lunghe spiagge sabbiose, e ospita inoltre due dei più importanti parchi nazionali della nazione.
foce del gongji
percorso ciclabile
Punto di partenza per l'esplorazione di questa regione è il suo capoluogo, Chuncheon, apostrofata dai coreani col nome di "lakeside city" poiché si trova al centro di un sistema di laghi formati dall'unione dei fiumi Soyang e Han (nonché da alcune dighe). Come tutta la regione, la città non è una meta particolarmente popolare tra i turisti stranieri, ma poiché è raggiungibile da Seoul in metropolitana in meno di due ore, è invece molto frequentata dai coreani, soprattutto nei week end, per la possibilità di effettuare sport e attività legate alla natura e all'acqua, nelle isole fluviali e nei tanti resort a tema naturalistico sparsi sul territorio provinciale (la meta più celebrata è l'isola fluviale di Namiseom, facilmente raggiungibile dalla stazione metro di Gapyeong, a poco meno di 20 km dal centro cittadino).

mercoledì 21 settembre 2016

Suwon e Incheon

21 luglio e 5 agosto 2016
L'area metropolitana di Seoul è davvero enorme e comprende anche altre grandi città, alcune delle quali hanno una storia lunga e importante testimoniata da diverse attrazioni di indubbio valore. 
suwon
zona del mercato a suwon
il fiume vicino paldalmun
Le destinazioni interessanti e che meritano senz'altro una visita sono molteplici, ma tra queste una posizione di assoluto rilievo la rivestono le città di Suwon e Incheon. Grazie alla mastodontica rete di metropolitane che copre quasi per intero la regione del Gyeonggi-do, ovvero quella che circonda la capitale (che invece forma un distretto amministrativo a sé stante), queste "gite" possono essere effettuate comodamente in giornata e non c'è quindi bisogno di cercare una sistemazione per la notte; tuttavia, in caso si voglia soggiornare in loco per testarne anche la vita serale e notturna, data la grandezza di entrambe, le soluzioni per tutti i gusti e le tasche non mancano di certo.

giovedì 15 settembre 2016

Seoul (seconda parte)

19-22 luglio e 4-8 agosto 2016
(segue dalla prima parte)

Subito a sud del Cheonggye e a est della zona del municipio sorge il quartiere di Myeong-Dong, la cui neogotica cattedrale rappresenta il principale luogo di culto cattolico di tutta la Corea del Sud, ma che soprattutto è una delle zone più vivaci e frequentate della città.
cattedrale di myeongdong seoul
cattedrale di myeongdong
myeongdong
Le stradine pedonali che tagliano il quartiere da nord a sud infatti sono un susseguirsi di grandi magazzini, negozi e botteghe, con i negozi di accessori e vestiti delle marche più alla moda che la fanno da padrone, e durante la giornata sono piene di ragazzi, sia stranieri che coreani, che passeggiano, fanno shopping o usufruiscono di uno dei tantissimi ristoranti, fast food, gelaterie, tavole calde e simili che si trovano nell'area o nei suoi immediati dintorni. Siti particolarmente interessanti oltre alla chiesa non ce ne sono, salvo due teatri molto famosi, uno dei quali situato accanto a un palazzo appartenente all'UNESCO, e l'ambasciata cinese, ma è comunque uno dei posti più piacevoli della metropoli.

mercoledì 7 settembre 2016

Seoul (prima parte)

19-22 luglio e 4-8 agosto 2016
L'enorme, poliedrica, vivace, eterogenea e cosmopolita capitale della Corea del Sud è una meta di primaria importanza e grandissimo interesse grazie alla perfetta fusione tra un gran numero di notevoli siti storici ottimamente conservati, che testimoniano la cultura millenaria della nazione, la modernità più esasperata e tecnologica, di cui i tanti grattacieli e le zone ricche di luci e colori sono le evidenze più immediate, e l'attitudine al commercio in ogni sua forma tipico delle popolazioni asiatiche che viene evidenziata dai tanti mercati e vie dello shopping presenti in città.
gwanghwamun seoul
gwanghwamun
sejongno seoul
sejongno
La superficie urbana di Seoul è davvero vasta, per non parlare poi della sua area metropolitana che comprende anche parecchie altre città, alcune molto grandi come Incheon, Suwon o Seongnam, ed è di fatto una delle più grandi e abitate del pianeta; tuttavia questo enorme agglomerato si gira in maniera sorprendentemente semplice e in tempi relativamente ristretti grazie ad una rete che conta ben 19 tra linee di metropolitana e treni leggeri, oltre a una capillare rete di autobus urbani.