venerdì 8 aprile 2016

Cienfuegos

25-27 dicembre 2015
avenida san fernando
parque jose martì
Cienfuegos è una delle città storiche più importanti di Cuba, essendo stata fondata da immigrati francesi all'inizio del XIX secolo, e il suo centro storico composto in massima parte di ottocentesche casette colorate in stile coloniale e art-nouveau è anche stato dichiarato dall'UNESCO patrimonio dell'umanità.
Ulteriori punti a suo favore sono poi la splendida posizione in fondo alla larga Bahia de Jagua, una delle più grandi di tutta l'isola, e la relativa vicinanza di alcune tra le più godibili spiagge della costa meridionale. Trovandosi lungo la tratta che unisce L'Avana a Trinidad, Cienfuegos è anche relativamente facile da raggiungere e i 250 km di strada che la separano dalla capitale sono in condizioni più che dignitose. 

parque jose martì
parque jose martì
Un consiglio utile nella scelta del mezzo di trasporto è quello di preferire i mezzi della Transtur, che tra l'altro offrono anche una corsa diretta da Viñales, poiché caricano i passeggeri davanti ai principali hotel della capitale evitandovi così di dover raggiungere il terminal Viazul (che è molto distante dal centro) per prendere il bus della principale compagnia cubana o cercare un taxi condiviso, e vi scarica in pieno centro storico, in particolare a fianco del bellissimo palazzo coloniale che ospita l'hotel Union, anche se il terminal Viazul di Cienfuegos, situato accanto alla stazione ferroviaria, è uno dei pochi facilmente raggiungibili anche a piedi. Da ricordare però che è obbligatorio fare i biglietti con qualche giorno di anticipo in una delle agenzie che si trovano negli hotel più famosi e lussuosi della capitale: io l'ho fatto allo storico Hotel Inglaterra, di fronte al quale sono anche salito sul bus.  
arco di trionfo
parque jose martì
Per quello che riguarda l'alloggio, la casa particular Andrés y Clara, dove mi ha indirizzato la proprietaria di quella dove avevo prenotato, che invece era piena (cose che capitano a Cuba, a me è successo però solo questa volta, ma comunque l'alloggio alternativo, dello stesso livello e allo stesso prezzo te lo trovano loro, e nel mio caso era anche molto più centrale),  è una bella costruzione coloniale a 10 metri dal Paseo del Prado e dal centro storico, con stanze semplici ma pulite e ben rimodernate, ed è stato l'alloggio più economico del viaggio; il ragazzo che la gestisce infine, Andrés appunto, è serio e gentile.

dal molo della aduana
centro storico
murales nella città vecchia
malecon
paseo del prado
palacio de la aduana y emigracion

Il centro storico di Cienfuegos non ospita molte attrazioni particolarmente rilevanti, ma il suo punto di forza sta nell'essere formato da centinaia di graziose abitazioni di pochi piani dai colori pastello e dal tipico aspetto coloniale o art nouveau.
verso punta gorda
palacio azul
Al centro della rete ortogonale di stradine che forma la città vecchia si trova il Parque Jose Martì, ovvero la piazza principale della città, caratterizzato da un giardino che la ricopre quasi interamente, con alberi, aiuole, piacevoli viali, panchine e l'unico Arco di Trionfo della nazione. Intorno alla piazza poi si alzano le costruzioni più importanti e scenografiche: dal Palazzo del Governo Provinciale, dominato da una cupola, e quello del Museo Provinciale, che riempiono il lato meridionale, alla Casa della Cultura in quello occidentale; dal bel colonnato seguito dalla facciata ottocentesca del Teatro Tomas Terry sul lato settentrionale, alla facciata neoclassica della Cattedrale dell' Immacolata Concezione a est.
club cienfuegos
case a punta gorda
Altre architetture a cui vale la pena di dare un'occhiata nella zona della città vecchia sono l'antica Dogana (Palacio de Aduana y Emigracion), che è ancora funzionante e ospitata in uno spettacolare palazzo storico tutto blu, e il marmoreo cimitero de La Reina, situato all'estremità occidentale della penisoletta su cui sorge il centro storico, nel quartiere omonimo  un po' fatiscente ma dall'aria autentica e affascinante, che è l'unico di Cuba con i corpi interrati nei muri invece che sottoterra.
case a punta gorda
case a punta gorda
Dall'angolo sud-orientale del Parque Martì partono le due vie pedonali Santa Isabel, che si dirige verso sud e in un susseguirsi di bancarelle porta fino alla Dogana, e San Fernando, che durante la giornata è sicuramente la più vivace della città poiché oltre ad essere completamente pedonalizzata è qui che si affacciano la maggior parte degli esercizi commerciali e delle agenzie.

palacio del valle
punta gorda dalla terrazza
terrazza del palacio del valle
avenida san fernando
gelateria coppelia paseo del prado
portici del paseo del prado

Il limite orientale del centro storico è rappresentato dalla via più importante e scenografica di Cienfuegos: il Paseo del Prado. Come il suo corrispettivo a L'Avana, questo largo viale è caratterizzato da una zona pedonale al centro, dove si trovano anche varie statue, e da una sfilata di splendide abitazioni neoclassiche a tinte pastello e contraddistinte da colonnati che racchiudono i marciapiedi.
governo provinciale
cattedrale
Il Paseo del Prado è lungo vari chilometri, e taglia tutto il centro abitato da nord a sud; grazie al passeggio continuo da parte di abitanti e turisti, è inoltre la zona più vivace della città, soprattutto di sera, visti anche i molti bar, ristoranti, gelaterie e locali vari che vi si affacciano. La parte meridionale del viale si affaccia invece sull'acqua e viene chiamata Malecon, ma non è affascinante come il suo alter ego nella capitale; però da esso si aprono delle spettacolari vedute sulla baia ed è anche un ottimo punto da dove ammirare il tramonto.
parque jose martì
cienfuegos
L'estremità meridionale del Malecon - Paseo del Prado coincide con l'interessante quartiere di Punta Gorda, che una volta era la zona aristocratica della città e conserva molte ville e villette di inizio novecento, tutte dal notevole colpo d'occhio ma alcune convertite in circoli privati. Dirigendosi verso sud infatti si costeggiano dapprima il bel Palacio Azul, ora un hotel, il Club Cienfuegos e il Circolo Nautico, per poi ritrovarsi di fronte allo spettacolare Palacio del Valle, in stile moresco, che ora ospita un ristorante e un bar sulla terrazza a cui si può accedere gratuitamente e ammirare il panorama sulla punta (nonostante il mastodontico Hotel Jagua lì accanto sia un po' un cazzotto in un occhio).
strade verso la stazione
stazione dei treni
La parte estrema di Punta Gorda è caratterizzata da una fila di graziose villette storiche sull'acqua, alcune della quali sono case particular o piccoli hotel che, pur essendo un po' fuori mano rispetto al centro cittadino, rendono la zona un posto molto gradevole e tranquillo per alloggiare. L'estremità della punta è infine riempita da un centro ricreativo (dal libero accesso) con un giardino, bar e ristorante con tavoli all'aperto e un gazebo proprio sulla punta da dove le vedute sulla baia sono le più ampie in assoluto.

strade verso la stazione
paseo del prado
piazzale della stazione
playa rancho luna
la costa sud di cuba
playa rancho luna
calle sana isabel
calle santa isabel
playa rancho luna

Una cosa da fare assolutamente a Cienfuegos è raggiungere il molo che si trova poco oltre la Aduana e salire sul ferry che attraversa tutta la baia fino alle isolette e allo stretto canale che ne costituisce l'imboccatura.
barrio la reina
cimitero de la reina
Le corse giornaliere sono poche (io ho presa quella delle 8 del mattino), quindi vale la pena di passarci prima per informarsi sugli orari e arrivare con un po' di anticipo perché si forma sempre una certa fila, dato che è usato anche da molti locali, e il battello non è grandissimo. Durante la traversata si avrà modo di ammirare tutta la baia e le varie zone della città, dal porto a Punta Gorda, e dopo varie fermate si arriverà nel caratteristico villaggio di Jagua, sulla sponda occidentale del canale. La sosta prima del viaggio di ritorno è abbastanza lunga per fare una passeggiata e visitare il settecentesco Castillo de Jagua, ora trasformato in museo.
parque jose martì
parque jose martì
Come detto poi, tra le città più importanti dell'isola, Cienfuegos è forse quella con le spiagge più vicine e facilmente raggiungibili. La più famosa, Playa Rancho Luna, si trova circa 17 km a sud del centro, solo qualche chilometro a est dall'imbocco del canale della baia (che infatti è facilmente raggiungibile). Oltre ai taxi, per i quali si riescono a spuntare prezzi abbastanza decenti (sui 5 CUC) la spiaggia è collegata anche da una linea di vecchi autobus-autocarri che partono poco a sud del terminal dei bus (certo, per il ritorno sono molto più facili da individuare), spesso pieni ma molto molto economici, e arrivano fino all'hotel Pasacaballo, sul canale di fronte alla penultima fermata del ferry. Lungo la strada, subito fuori l'abitato, si passa anche davanti alla necropoli Tomas Acea, il cimitero-giardino.
sede cittadina del pcc
case del centro storico
La spiaggia è lunga e piuttosto bella, ci sono solo un paio di hotel-resort e per il resto è anche abbastanza selvaggia. Alle spalle della striscia di sabbia c'è una zona alberata con poche abitazioni e vari chioschi-ristorante dove fermarsi a bere o a mangiare qualcosa, mentre alla sua estremità occidentale, sul piccolo promontorio, c'è qualche villetta e un centro ricreativo con un ristorante vero e proprio (i prezzi sono gli stessi dei chioschi) il cui parcheggio è il punto dove i taxi e gli autobus turistici scaricano la gente, oltre che la fermata dei bus pubblici.


paseo del prado
centro storico
teatro tomas terry
la baia dal ferry
paseo del prado
tramonto dal malecon
canale
isolette di fronte all'imbocco della baia
la baia dal ferry

La vita serale e notturna di Cienfuegos non è particolarmente esaltante; curiosamente la via pedonale Avenida San Fernando, che di giorno è brulicante di persone e di attività, superata l'ora di chiusura dei negozi si svuota quasi completamente (fatto questo che ho riscontrato anche in quasi tutte le altre città da me visitate), mentre la maggior parte dei ristoranti, dei locali notturni e del movimento si trova lungo il Paseo del Prado
jagua
castillo de jagua
Sotto ai portici di quest'ultimo in particolare ci sono moltissimi ristorantini e paladar molto graziosi, ma le sale sono piccole e si riempiono facilmente. Altri ve ne sono sparsi nella città vecchia, ma distanti tra loro; da segnalare poi un ristorantino familiare molto semplice ma più che soddisfacente lungo Avenida 52 o 50, non ricordo bene, i cui prezzi erano anche sensibilmente più bassi che altrove.
Verso Punta Gorda, dove ci sono anche altri ristoranti, e nella città vecchia, ci sono anche locali per ballare, ma non sono di semplice individuazione e chi ha velleità danzereccie per la notte farà bene a chiedere consiglio al gestore della propria casa particular.
porticciolo di jagua
il canale dal castello
Cienfuegos è comunque una città tranquilla e sicura, dove girare anche da solo di notte senza farsi problemi; molestatori ve ne sono, ma in numero sicuramente inferiore ad altre città. Le città capoluogo di provincia cubane sono in effetti tutte piuttosto graziose, senza peraltro eccellere in fascino e in quantità di cose da vedere, e Cienfuegos non fa eccezione in questo, ma la sua posizione lungo il tragitto che porta all'imperdibile Trinidad, la baia con conseguente possibilità di gita sul ferry e la relativa vicinanza di una bella spiaggia la rendono forse la scelta migliore per coloro che vogliono andare oltre al classico giro turistico di Cuba (L'Avana - Viñales - Trinidad - Varadero o Cayos della costa nord per intenderci).
castillo de jagua
jagua
Infine una curiosità: la città prese il suo attuale nome nel 1829 da quello del governatore spagnolo di Cuba, Josè, e l'omonimia col famoso rivoluzionario Camilo, numero 3 di Fidel Castro dopo Che Guevara, insieme al quale compare spessissimo in monumenti, manifesti ed effigi varie in tutta l'isola (come per esempio a Plaza de la Revolucion a L'Avana), è solo un caso.

porticciolo di jagua
castillo de jagua
castillo de jagua
punta gorda dal ferry
la baia
cienfuegos dal ferry

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.