lunedì 7 marzo 2016

Heidelberg e Darmstadt

24-27 ottobre 2015
hauptstrasse a heidelberg
hauptstrasse a heidelberg
Gli aeroporti intorno a Francoforte, oltre a costituire l'accesso a una delle capitali economiche europee, permettono l'esplorazione di una buona fetta dei land dell'Assia, della Renania-Palatinato e del Baden-Wurttemberg, ricchi di città storiche interessanti tutte facilmente raggiungibili dalla metropoli sul Meno. 
Dopo Magonza e Wiesbaden quindi, sono andato alla scoperta delle città di Heidelberg e Darmstadt, situate entrambe a sud di Francoforte e da essa raggiungibili comodamente in treno, in un'ora circa la prima e in meno di mezz'ora la seconda, ed entrambe ricche di storia e di interessanti attrazioni.



vicoli nella altstadt di heidelberg
vicoli nella altstadt di heidelberg
hauptstrasse a heidelberg

Heidelberg sorge per la quasi totalità sulla sponda meridionale del fiume Neckar, proprio dove questo sbuca da una stretta vallata tra alcune colline per poi tagliare la pianura dove circa una ventina di chilometri più ovest finisce per confluire nel Reno in corrispondenza della città di Mannheim.
unterestrasse
steingasse
La fama della città, i cui primi insediamenti risalgono all'età celtica preromana ma che in effetti vide la luce nell'alto medioevo, è dovuta soprattutto alla sua celeberrima università, la più antica della Germania essendo stata fondata nel 1386, che ancora oggi attira e ospita decine di migliaia di studenti.
La stazione ferroviaria si trova nella zona occidentale della città, e la zona moderna e industriale si sviluppa soprattutto a sud di essa, mentre l'interessante città vecchia sorge a est, andando a riempire la parte finale della stretta gola formata dal fiume tra le colline.
il fiume neckar
heidelberg dal ponte vecchio
Dalla stazione, un largo viale lungo un paio di chilometri porta direttamente a ridosso del nucleo più antico e delle attrazioni principali, ma forse il percorso migliore è quello che utilizza la parallela Bergheimer Strasse, dove nonostante l'aspetto sia moderno, la profusione di ristoranti etnici, birrerie e caffetterie già suggerisce l'aspetto del centro storico, il quale ha il suo punto di inizio ufficiale nell'ampia e abbastanza scenografica Bismarckplatz, dalla quale ha inizio la pedonale Hauptstrasse, che per un chilometro e mezzo circa taglia in due l'intera città vecchia.
fiume neckar
alte brucke
La prima metà della bella strada, sulla quale si affacciano moltissime abitazioni storiche dall'architettura barocca, è un susseguirsi continuo di boutiques, negozi di souvenir, ristoranti e caffetterie, intervallate dalla presenza di qualche dimora storica trasformata in museo o di qualche costruzione antica appartenente all'università. Da segnalare in particolare sono la Facoltà di Psicologia, di fronte alla quale si allarga una piccola piazza, la neo-rinascimentale Providenzkirche e il museo Kurpfalzisches, forse il più importante della città, ospitato in un palazzotto signorile dalla facciata vistosa.


heiliggestkirche
ingresso al ponte vecchio
castello di heidelberg dal ponte

La parte più interessante comincia però dall'incrocio della Hauptstrasse con la Grabengasse, dove sorge uno slargo su cui si affaccia lo scenografico palazzo della Alte Universitat, che ingloba anche il Museo Universitario, e in fondo al quale si stagliano la maggior parte delle costruzioni, sia nuove che antiche, appartenenti al campus cittadino, tra le quale vale la pena di distinguere le due chiese Peterskirche e Jesuitenkirche, e l'antico palazzo signorile che ospita il collegio Carolinum.
marktplatz
marktplatz
Alla stessa altezza lungo la via principale, la porzione di abitato che separa lo stesso corso pedonale dal fiume è solcato da un dedalo di vicoletti acciottolati davvero pittoreschi grazie alla moltitudine di casette colorate che li popola, e ci si può anche imbattere in un'antica torre medievale con annesso un piccolo tratto di muro e qualche altra antica costruzione ora appartenente sempre all'Università.
kornmarkt
ingresso secondario al castello
Proseguendo ancora si arriva finalmente al cuore della città vecchia, la bella Marktplatz, circondata da palazzi storici dalle facciate eleganti e colorate e stretta tra la Heiliggeistkirche, ovvero la gotica basilica del Sacro Spirito, la chiesa principale della città che riempie tutta la metà orientale della piazza, e la facciata barocca del Municipio, il cui spazio di fronte è riempito dai tavolini appartenente ai vari locali che si affacciano sulla piazza. Di fronte alla fiancata settentrionale della chiesa poi, parte la stretta ma incantevole Steingasse, che scortata dalle sfarzose facciate delle antiche abitazioni che vi si affacciano porta fino all' Alte Brucke, l'antico ponte monumentale in pietra sul Neckar, uno dei simboli cittadini, delimitato da una porta con torrette e abbellito da alcune statue.
castello di heidelberg
nel castello
Costeggiando il Municipio si incontra la piccola ma graziosa Kornmarkt, dove parte un sentiero in salita che porta fino al Castello, ma prima di imboccare questa via conviene proseguire fino alla Karlplatz, la bella piazza dove alcune altri palazzi storici appartenenti al campus universitario vengono dominati dalla mole della fortezza che li sovrasta, e girare per le ultime propaggini della città vecchia dove la Hauptstrasse si ricongiunge finalmente col lungofiume.

ingresso principale del castello
cortile del castello
cortile del castello
heidelberg
castello di heidelberg
nel castello

La panoramica salita pedonale fino al Castello porta in realtà all'ingresso posteriore del complesso, mentre una tortuosa strada carrozzabile permette di arrivare all'ingresso principale, ma consente, oltre a godere del panorama, di passare attraverso uno scenografico stretto passaggio tra le fortificazioni e le torri esterne e le facciate delle costruzioni principali, fino ad arrivare alla terrazza panoramica dove osservare ammirati il fiume con tutta la vallata e il centro cittadino.
castello dal parco
parco del castello di heidelberg
Il Castello di Heidelberg è uno dei più importanti della Germania e domina dal fianco della collina, circa 80 metri al di sopra della valle,  tutta la città; anche se in parte è diroccato, il largo cortile circondato da costruzioni medievali e barocche e le spartane sale interne, in alcune delle quali è stato allestito un museo mentre in altre, dove c'è anche un bar-ristorante, sono conservate delle enormi botti, valgono il prezzo del biglietto di ingresso. Vale anche la pena fare una passeggiata nel grande bosco-giardino a terrazze, che circonda l'intero complesso e che in autunno si colora a tinte calde, dal quale ricongiungersi al sentiero che riporta in centro.
karlplatz a heidelberg
jesuitenkirche a heidelberg
La zona della città vecchia subito prima e intorno alla Marktplatz è quasi completamente pedonale, e in particolare lungo la Hauptstrasse, la sua parallela Unterestrasse e la Steingasse, taverne tradizionali, birrerie e ristoranti di ogni tipo si susseguono senza soluzione di continuità; data però la voglia di non appesantirsi troppo con la cucina tradizionale e di non perdere troppo tempo, ho pranzato da Joe Molese, un localetto molto grazioso e con pochi tavolini interni situato proprio sulla Steingasse a metà strada tra la piazza e il ponte, che serve dei buonissimi hamburger, panini sfiziosi e insalate e che mi sento di consigliare senz'altro per un pasto veloce.

carolinum a heidelberg
peterskirche a heidelberg
jesuitenkirche a heidelberg
nella città vecchia di heidelberg
alte universitat a heidelberg
biblioteca universitaria di heidelberg

Darmstadt invece si trova a meno della metà del percorso che porta ad Heidelberg, ed è raggiungibile da Francoforte anche con le linee di treni locali (quasi una metropolitana) e con gli autobus. La stazione ferroviaria si trova all'estremità occidentale della cittadina, e il centro è raggiungibile con una passeggiata di poco più di un quarto d'ora.
hessisches landesmuseum a darmstadt
archivio di stato a darmstadt
Sebbene duramente colpita dai bombardamenti della seconda guerra mondiale, la ricostruzione cittadina ha riportato in vita numerosi palazzi antichi e ora il suo centro storico è molto gradevole. La prima attrazione che si incontra provenendo dalla stazione percorrendo la direttrice cittadina Rheinstrasse è la Luisenplatz, ovvero la piazza principale della città, in larga parte pedonalizzata e a forma di croce con il mastodontico monumento al re Ludwig al centro e varie fontane ad abbellirla. Il perimetro è riempito sia da palazzi dalle forme barocche che da altri, come il nuovo Municipio, più moderni.
hermgarten a darmstadt
prinz georgs garten
Proseguendo dritti per poche decine di metri si arriva di fronte al Castello, risalente al XVIII secolo e ora trasformato in museo, a fianco del quale sorge la Marktplatz, la graziosa piazza che funge da accesso alla città vecchia e sulla quale, oltre all'ingresso principale del Castello, si affaccia anche il Vecchio Municipio. Il dedalo di stradine pedonali che forma la Altstadt è sicuramente meno caratteristico di quello di altre città tedesche, ma è comunque piacevole passeggiarci guardando i negozi, magari fermandosi in uno dei numerosi bar, birrerie o similari, e scoprendo qualche palazzo dall'aspetto più antico o qualche chicca come la Stadtkirche, ovvero la cinquecentesca chiesa evangelica, e la piccola Torre Bianca, residuato delle antiche fortificazioni ricostruita dopo la guerra.

mathildenhohe
darmstadtium
prinz georgs garten
mathildenhohe
verso il rosenhohe
matildenhohe

Aggirando il Castello verso nord invece si arriva a un'ampia spianata dominata dall'ingombrante presenza neoclassica dell'Hessisches Landesmuseum, probabilmente l'attrazione più importante della città grazie specialmente alla sua collezione di storia naturale, e del palazzo dell'Archivio di Stato.
grosser woog
jugenstilbad
Alle spalle dei due sta l'Hermgarten, il parco più centrale, che oltre a offrire un'oasi di verde e relax tra i vicoli alberati, ospita anche nella sua parte nord-orientale i bei Prinz Georgs Garten, con aiuole curatissime e la fastosa residenza del principe. Dirigendosi ancora verso est si attraversa una delle zone occupata dagli stabili della prestigiosa università tecnica cittadina (il grosso del campus si trova a sud-est del centro), tra cui il futuristico centro congressi Darmstadtium, per arrivare infine all'altra attrazione principale di Darmstadt.
stadtkirche
castello di darmstadt
Il Mathildenhohe è stata la casa e il luogo di lavoro di un importante gruppo di artisti art-nouveau dell'inizio del novecento finanziato dal granduca d'Assia. Il complesso, ora trasformato in museo, si trova su una piccola altura e consta di un grosso edificio principale caratterizzato da una torre dalla forma curiosa e vari altri edifici secondari, tra i quali spicca una cappella russo-ortodossa riccamente decorata, e un giardino. Alle spalle del tutto, camminando per qualche altro minuto si raggiunge il bel parco Rosenhohe, mentre scendendo verso sud si attraversa la piccola zona residenziale legata al Mathildenhohe, con le villette degli artisti, in rigoroso Jugendstil, per poi arrivare al Grosser Woog, un piccolo lago con una riserva intorno.
torre bianca
resti delle mura di darmstadt
Rientrando verso la città vecchia, una volta costeggiati gli Jugendstilbad, un storico centro termale ospitato in uno stabile art-nouveau, conviene svoltare verso sud per costeggiare un piccolo tratto di ciò che rimane delle mura medievali, in corrispondenza dell'Altstadtmuseum, e quindi puntare verso la Stadtkirche. Un ultimo consiglio è invece, partendo dalla Luisenplatz, quello di percorrere la pedonale Wilhelminenstrasse fino alla fine, dove c'è la piazza omonima dominata dalla chiesa St. Ludwig, dalla particolare forma rotonda e dai sorprendenti interni caratterizzati dal contrasto tra il colore arancione delle pareti e il blu intenso dell'interno della cupola. A fianco della chiesa, un piacevole spiazzo si fonde infine con il moderno Staatstheater.

marktplatz e castello di darmstadt
vecchio municipio di darmstadt
altstadt di darmstadt
altstadt di darmstadt
altstadt di darmstadt
ernst ludwig platz

Il centro storico di Darmstadt, così come le sue piazze principali, sono pieni di birrerie e locali delle principali catene di ristorazione. Per un pranzo veloce io ho optato per il Nordsee che si trova in Ludwigstrasse, una delle vie principali della Altstadt, ovvero una particolare catena di fast food che servono esclusivamente piatti di pesce a prezzi in linea con quelli dei fast food.
luisen platz
wilhelminenstrasse
Heidelberg e Darmstadt sono entrambe di dimensioni piuttosto ridotte e si visitano in un tempo abbastanza limitato, ma se la prima merita sicuramente una visita in quanto è una delle più importanti città storiche della Germania, e la ricchezza delle sue attrazioni necessita anche di un giorno intero, una mezza giornata abbondante nella seconda, complice anche l'estrema vicinanza con Francoforte, non è assolutamente da sottovalutare.

interni di st. ludwig
cupola di st. ludwig
staatstheater

Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate un commento, sarà un piacere per me leggerlo e rispondere il prima possibile.