lunedì 29 giugno 2015

Valladolid

1 giugno 2015
La città di Valladolid, nonostante la sua rilevante importanza socio-politica (è il capoluogo della regione della Castiglia y Leon) e storica (è stata capitale del regno di Spagna ed è qui che i re cattolici Isabella di Castiglia e Ferdinando d'Aragona si sono sposati, ed è sempre qui  che Cristoforo Colombo è morto, e la sua casa ora trasformata in un museo) non è una meta particolarmente battuta dal turismo, oscurata dalle non troppo lontane Avila e, soprattutto, Salamanca.
campo grande
plaza zorrilla
Eppure, nonostante a differenza delle due incantevoli vicine Valladolid non presenti un centro storico omogeneamente caratterizzato solo da costruzioni antiche ma piuttosto una discontinua alternanza di storico e moderno, i punti di interesse e gli scorci pittoreschi in questa città sono molteplici e diversificati: dagli antichi collegi forniti di spettacolari cortili interni alle chiese dalle facciate ultra-decorate, dagli antichi palazzi nobiliari in pietra ai piacevoli portici ai lati di molte vie del centro; tuttavia la caratteristica più saliente del centro cittadino sono gli innumerevoli magnifici balconi dalle ringhiere in ferro battuto o chiusi da eleganti logge in legno o metallo.

martedì 23 giugno 2015

Expo a Milano, dico la mia!

11 giugno 2015
Sull'esposizione universale che si sta tenendo in questi mesi a Milano si è già detto di tutto e le opinioni al riguardo abbracciano un intervallo incredibilmente ampio. A prescindere però dalle motivazioni che spingono ad essere a favore o contro, dal credo politico alla semplice curiosità passando per vari tipi di sensibilità sociale, è innegabile che l'Expo sia un evento di straordinaria importanza e che apra delle grandi possibilità per la città di Milano favorendo dei cambiamenti che possono anche assumere rilevanza storica (basti pensare che la torre Eiffel o il quartiere EUR sono stati costruiti per delle esposizioni universali, anche se poi quella del 1942 a Roma non c'è più stata).

luci musica e fontane all'albero
l'albero della vita di giorno
dalla terrazza azera

martedì 16 giugno 2015

Avila

31 maggio 2015
La piccola città castigliana di Avila è famosa principalmente per aver dato i natali a una delle sante più importanti del cattolicesimo, Santa Teresa, ma oltre a ciò conserva numerose testimonianze della sua storia millenaria e una delle cinte murarie meglio conservate d'Europa, con una moltitudine di torrette di guardia, che le hanno valso il titolo di patrimonio dell'umanità da parte dell'UNESCO.
mura settentrionali
avila
Avila sorge su un altopiano nel cuore della meseta a oltre 1100 metri di quota, più o meno a metà strada tra Madrid e la città di Salamanca, con le quali è ben collegata sia da una linea ferroviaria che dall'autostrada. Dalla stazione Chamartin della capitale spagnola varie corse giornaliere permettono di raggiungere la città in poco più di un'ora e mezza, tempo più o meno uguale a quello che si impiega in autobus. Sia la stazione ferroviaria che quella degli autobus di Avila si trovano nella zona orientale dell'abitato, a circa 600-700 metri dalla città vecchia; tutto il centro urbano è di dimensioni abbastanza contenute e la visita dei luoghi d'interesse si può coprire tranquillamente a piedi.

lunedì 8 giugno 2015

I migliori ostelli dei miei viaggi

Come molta gente sa, io sono un viaggiatore molto attento al budget, anche perché senza un'attenta ricerca per limitare al massimo le spese non potrei assolutamente permettermi tutti i viaggi, lunghi e corti, che annualmente riesco a concedermi.
Chiaramente una delle voci di spesa su cui punto maggiormente la mia attenzione per poter risparmiare è quella sull'alloggio, d'altronde sono un tipo di viaggiatore cui davvero basta un letto e una doccia, poiché l'intera giornata la passo normalmente in giro alla scoperta del luogo dove mi trovo; mi ritrovo quindi spessissimo ad utilizzare le camerate degli ostelli mentre è invece piuttosto raro incontrarmi in un hotel di stampo "classico".